Abbronzarsi velocemente: con l’aiuto della Vitamina A

Cosa mangiare per stare al sole senza pericolo per la pelleOltre che avere una siluette perfetta per la prova costume, durante l’estate, importantissima è anche l’abbronzatura, la quale deve essere assolutamente naturale. Ecco quindi alcuni consigli per una dieta che aiuterà ad avere un colorito perfetto durante il periodo estivo e i modi per mantenerlo il più a lungo possibile, senza alcun pericolo per la pelle.

Abbronzarsi con la dieta al betacarotene

Secondo alcune ricerche di Coldiretti il 53% delle donne italiane e più del 66% delle ragazze non aspettano altro che i primi periodi di bella stagione per poter beneficiare dei super poteri del sole. Bisogna, però, fare attenzione a non esagerare, infatti, se da un lato avere una bella abbronzatura ha il suo fascino, dall’altro si sa che stare troppo esposti ai raggi solari è dannoso per l’organismo e soprattutto per la pelle. Per questo motivo sarebbe consigliabile scegliere una dieta alimentare che aiuti il corpo ad assimilare i raggi del sole e allo stesso tempo che lo difenda dalle conseguenze che l’esposizione prolungata ai raggi può causare. La soluzione è la dieta alla vitamina A o nota anche come dieta al betacarotene. Gli alimenti contenenti queste sostanze sono ottime per la produzione di melanina, la quale dona al corpo il colorito tipico dell’abbronzatura. Tra i cibi che contengono una maggior percentuale di vitamina A vi sono senza dubbio le carote, seguite poi da albicocche, fragole, pomodori, peperoni, melone giallo, spinaci, ciliegie e radicchio.

Come mantenere un buon colorito

Per non buttare all’aria tutti gli sforzi fatti durante l’estate per ottenere un super colorito, sarebbe opportuno continuare con la strategia di alimentazione a base di vitamine. In questo caso la vitamina A, utile per riuscire a raggiungere l’abbronzatura perfetta, dovrà essere affiancata dalla vitamina E. Sarà quindi necessario affiancare a tutti gli alimenti ricchi di betacarotene anche mango, papaya, barbabietola, piselli, olio d’oliva, crusca, mandorle e uova, assumendo in particolare il tuorlo e non eccedendo nelle quantità. Per mantenere un buon colorito, il più a lungo possibile, bisognerebbe infine accompagnare una buona alimentazione alla cura del corpo facendo docce con acqua non troppo calda e utilizzando quando possibile oli, per mantenere la giusta idratazione della pelle.

Immagine: Leiftryn – Fotolia

Similar Posts:

Tags: , , , ,