Leggere: un rimedio contro lo stress



La lettura come attività anti-stressLeggere aiuta a rilassarsi: da alcune ricerche effettuate dall’Università del Sussex è emerso che, distendersi sul divano con un buon libro in mano riduce in maniera crescente il disagio e lo stress e, anzi aiuta a ritrovare l’armonia con sè stessi.





Leggere: un’attività rilassante

Quando i ritmi quotidiani ci stressano, l’ideale è prendersi un po’ di tempo per leggere: stando al parere degli esperti, la lettura aiuta a rilassare corpo e mente. Il segreto risiederebbe nel fatto che, leggere conduce altrove, verso altre realtà rispetto al “qui e ora”: il lettore è meno stressato, perchè trova in un libro un rifugio dai pensieri della quotidianità.
Insomma: è risaputo che la lettura ci guida verso nuovi orizzonti – ventimila leghe sotto ai mari, in paesi delle meraviglie o perfino sull’isola che non c’è: quest’evasione libera energie positive, rilassa i nervi e vuota la testa dalle preoccupazioni. Ma non è tutto: la lettura mantiene il cervello fresco e tonico, ci rende maggiormente consapevoli del mondo circostante, ci insegna a guardarlo anche con altri occhi; infine amplia i nostri orizzonti cognitivi – moltiplica i campi di conversazione che possiamo avere con gli altri, ci insegna parole nuove che sarà un piacere riutilizzare anche durante la quotidianità: questi sono tutti fattori che agiscono da lenitivo, pur a un livello inconscio.

Romanzi o riviste? Cartacei o libri on line?

Esistono letture che fungono da anti-stress più di altre?
Certamente ognuno di noi trova svago in determinate letture – e molto meno svago in altre: probabilmente molte persone troveranno più piacevole leggere un bestseller piuttosto che un tomo universitario, e altre preferiranno sfogliare una rivista invece che cimentarsi con un classico della letteratura; senza considerare che, in alcuni casi, leggere – ad esempio un quotidiano, la cronaca nera – può addirittura aumentare lo stress piuttosto che diminuirlo!
Inoltre la tecnologia e la virtualizzazione incalzante impongono nuove forme di fruizione della lettura – i libri on line o le notizie, per esempio – che agiscono sull’organismo e sul cervello in maniera differente.
In definitiva, svariati fattori entrano in gioco trasversalmente.
Per cui, leggere aiuta, ma occorre scegliere la lettura più adatta a noi, affinché abbia davvero un effetto catartico sul corpo e sullo spirito. Sul sito http://inmondadori.it un’ampia selezione di libri, dai classici alle opere più famose dei giorni nostri.

Immagine di Marcel MooijSimilar Posts:

Tags: , ,